News e aggiornamenti

Bando Poli di Innovazione 2018, nuove agevolazioni per le aziende aventi sede legale o operativa in Piemonte, intenzionate a realizzare investimenti in attività di Ricerca e Sviluppo

Poli di Innovazione 2018 – Agevolazioni di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale16 aprile 2018

La Regione Piemonte ha comunicato le specifiche relative al nuovo Bando Poli di innovazione, la cui apertura è prevista per il mese di Maggio 2018. In linea generale, il programma, è caratterizzato dalle medesime modalità di selezione ed agevolazioni riportate nei bandi attuati negli anni 2016 e 2017.
Rientrano tra i soggetti ammissibili le PMI, le Grandi Imprese, gli End user pubblici e le Imprese agricole.
Il numero massimo di progetti per ciascun beneficiario è pari a 3.

Il bando prevede un rimborso per le spese relative al personale e alla prestazione dei soci e amministratori (fino ad un massimo pari al 75% dell’ammontare degli investimenti effettuati). Inoltre, l’azienda dovrà obbligatoriamente accedere ad una forma di finanziamento agevolato a sostegno delle restanti spese.

Sono altresì previste le seguenti premialità: un contributo aggiuntivo in caso di assunzione di una risorsa mediante contratto di apprendistato di alta formazione; un punteggio di valutazione aggiuntivo alle aziende che coinvolgono nel loro progetto almeno un’impresa già associata al Polo prima della presentazione della domanda, ai progetti che coinvolgono aziende in possesso del rating di legalità e ai progetti che includono le PMI innovative.
Gli investimenti ammissibili sono le attività di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale, per un importo pari almeno a 300.000 € (600.000 € per progetti nei quali è inclusa una GI).
Inoltre, per un limite massimo pari al 10% della dotazione finanziaria associata a ciascuna agenda, sono ammessi investimenti di PICCOLE ENTITA’ riguardanti i seguenti interventi:
• Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale (investimenti compresi tra 50.000 e 300.000 €);
• Studi di fattibilità (investimenti compresi tra 50.000 e 300.000 €);
• Servizi di supporto alla ricerca (technology intelligence, supporto alla proprietà intellettuale e industriale (IPR), introduzione nuovi prodotti/servizi sul mercato, utilizzo del design).